Il cervello, la mente e il…sonatore

Nel bel mezzo del chiasso mediatico di queste ore, cerco di intrufolarmi con una libera riflessione sulla natura della nostra struttura interiore, per distrarci un po’ e stimolare la ricerca di nuovi approdi di senso.

La nostra esperienza soggettiva si impernia su delle istanze fondamentali, che corrono lungo un asse in continuo movimento tra natura e cultura.

Sfruttando una buona analogia informatica (ispirata al modello HIP), da una parte ci sarà il cervello, l’hardware, dall’altra la mente, il software.

Il software-mente però, è un complesso sistema operativo open-source, dove tutti mettono le mani. Il pensiero dunque, è sempre un prodotto collettivo. Ed è pure collettivo il modo con cui si interpreta la propria interiorità.

Ma se per la “community” il nostro essere è un prodotto della mente, come sarà programmato il nostro sistema operativo? Troverà posto il “sonatore” del Paleari?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quando non ci si senti liberi: libertà di volere e felicità

Oggi voglio condividere alcuni spunti di riflessione su uno dei più grandi concetti che tormentano lo sviluppo individuale dell’uomo: la libertà. Cosa significa per noi libertà? Libertà da cosa e, soprattutto, per cosa?

Vie di consapevolezza: il grande potere trascurato

Una riflessione su ciò che spesso viene trascurato, un’opportunità che rappresenta un potere nascosto. Nelle pratiche mutuate dalle tradizioni spirituali e religiose, si cela una verità psicologica legata alla consapevolezza che è di fondamentale importanza. …

Godere del reale nel qui e ora

Vivere il momento, l’eterno presente del qui e ora, attraverso la forza dirompente della natura che ci porta a godere appieno della realtà e a riscoprire nella fisicità la nostra esistenza.

Alla ricerca di un po’ di vita

Riflessioni di fine anno. Ultimo video del 2020 per delineare una panoramica dei principali riferimenti ai quali attingo, attraverso l’analisi di un aspetto caratterizzante delle maggiori inquietudini dell’uomo moderno.

La paura di rimanere da soli in silenzio

In questo nuovo video affronto una riflessione sulla capacità di rimanere in silenzio, da soli con se stessi. Si tratta di un aspetto molto importante dello sviluppo individuale e significativo del proprio stato di salute …

Cerchiamo ciò che pensiamo di non avere

Quando il problema stesso si pone come ostacolo alla sua risoluzione si innesca un circolo vizioso che ci allontana dalla vera trasformazione. Spesso, consumati dalle nostre angosce esistenziali, ci capita di rimanere per molto tempo …

Ritornare a vivere pienamente riscoprendo la realtà

Accettare pienamente non significa farsi andar bene tutto acriticamente. Ma vivere in armonia e pienezza la nostra dimensione umana è possibile solo se si è in connessione profonda con la realtà. Se il rapporto con …

Non sei in guerra con la tua mente

Qualche parola forse utile a chiarire il ruolo della mente rispetto al nostro percorso di crescita e alle nostre dinamiche interiori. Spesso, le prime fasi di approccio a tali tematiche, sono contraddistinte da un particolare …

×

WhatsApp

Scrivi al +39 348 980 86 87:

×